Alla corte dello Zar

Buffo, una persona pensa veramente di agire nel miglior interesse della squadra che tifa, e possiede, mentre invece fa esattamente l’opposto. Roman Abramovich non ne azzecca una da quando ha permesso a Josè Mourinho di lasciare Stamford Bridge. Il portoghese non aveva solo vinto ma aveva creato un bond con i suoi calciatori che andava oltre il semplice rapporto giocatore-allenatore. Vero i blues hanno vinto anche con Ancellotti ma si trattò di una stagione diversa, dove le squadre di vertice comunque persero molti punti e poi Carletto è simpatico oltre che preparato e la cosa dai calciatori è apprezzata. Ma ciò non toglie che quella, come l’attuale, era ancora la squdra di Mou. Lasciamo stare i nuovi acquisti arrivati per volere dei nuovi manager o imposti dall’alto come Torres. Il backbone del Chelsea, Cech-Terry-Lampard-Drogba è ancora quello costruito dall’attuale tecnico del Real. Abramovich non ha mai avuto pazienza, ha sempre seguito il mercato piú che l’istinto, l’esperienza e il buon senso. Forse è normale, nel suo di mercato è un miliardario ma nel calcio non sempre quello che dice il mercato è veritá o meglio, non sempre le veritá sono possibili da ricreare in contesti diversi. Così è stato mandato via Scolari, Grant non è stato riconfermato, a Hiddink non è stato offerto un nuovo contratto e ad Ancelotti non è stato proposto un rinnovo. Tutti con la macchia di non aver saputo vincere in Europa ma a nessuno è stato dato abbastanza tempo per provarci davvero. Neanche a Villa Boas. Arrivato con le credenziali del nuovo Mou, AVB a 34 anni probabimente non è mai stato preso sul serio dai veterani e dagli stessi è stato messo in discussione. Non so se il padrone russo se ne rende conto ma il nucleo della sua squadra non è piú quello di una volta, Lampard e’ pronto per tornare al West Ham, Drogba per il Milan e Terry per il carcere. Può continuare a cambiare tutti gli allenatori che vuole, anche quelli per cui ha pagato clausole milionarie e a cui ha dato pochi mesi di vita, ma forse è dal campo che deve cominciare a seguire il mercato piú che dalla panchina.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...