Fischio finale

aprile 21 070Arrivare all’Underhill e trovarlo completamente esaurito in ogni ordine di posto è stata una esperienza strana, unica, nel senso che non era mai successo prima nè a me, nè, credo, a nessun altro. Sembrava tutto un altro stadio e, a dirla tutta, non era affatto male. Ciò ovviamente non fa altro che aumentare i rimpianti di tutti coloro che per anni si sono recati in EN5 per assaporare un’atmosfera di intimità calcistica con le poche centinaia di tifosi del Barnet presenti. Le Bees hanno un fascino particolare, difficile da spiegare e ancora più difficile da capire. Un piccolo stadio, 6000 posti di cui 2300 a sedere situato al capolinea nord della Nothern Line, il campo in dislivello visibile ad occhio nudo, una squadra che lotta spesso per non retrocedere tra i dilettanti, una media spettatori che raramente passa i 2500, partite che raramente regalano neanche spettacolo ma qualcosa da ricordare. Non è stato il caso del match di ieri, un gol che vuol dire, quasi, salvezza, a nove minuti dalla fine e un rigore parato in pieno recupero. Per una volta i tifosi di casa si sono lasciati andare ai festeggiamenti. I ripetuti appelli a non invadere il campo al termine della gara per fortuna sono stati ignorati e gli unici a non entrare sono stati i compostissimi sostenitori del Wycombe a cui è toccato il ruolo di comparse in questo giorno speciale per il club al momento allenato da Edgar Davids. Godendomi la splendida giornata di sole nel settore ospiti, ho sentito più di qualcuno che, per non rovinare la giornata speciale del Barnet, sperava che il rigore a favore non portasse a nulla e così è stato. La squadra di casa si giocava la permanenza nel calcio professionistico, quella in trasferta poco o niente, a parte i tre punti che ogni calciatore che si rispetti vuole sempre portare a casa. E così, dopo poco più di un’ora e mezza di onesto pedalare e poco altro, i tre fischi finali per l’ultima volta hanno tagliato l’aria dell’Underhill, 106 anni di vita di un impianto che andrà a morire perchè club e council non sono riusciti a trovare un punto in comune per una proficua collaborazione comune. The Bees giocheranno le partite in casa a The Hive dalla prossima stagione, il complesso dove al momento si allenano, che di sicuro sarà comodo e moderno ma non attrarrà più lo stesso numero di carbonari del pallone, felici di stare in piedi al freddo e al gelo sugli spalti mai gremiti dello stadio al capolinea della linea nera con il campo in discesa (o salita).

Annunci

2 pensieri riguardo “Fischio finale

  1. E’ un peccato veder Underhlll andarsene. Capisco perfettamente le tue sensazioni, quando andavi a Barnet. Sono le stesse che ho sempre avuto io nel percorrere tutta la Northern Line per uscire al capolinea e trovarsi in un caratteristico villaggio inglese ma comunque sempre parte dell’orbita londinese che personalmente gli conferisce un certo fascino. Sono stato al The Hive un paio di settimane fa, mi facevo un bel tour in bicicletta e mi son fermato per darci un occhiata. La posizione non mi sembra per nulla comoda, anche se capisco che il club e’ un community club. Tuttavia penso che perdera’ un po’ di quei pendolari del pallone che im mancanza di qualche partita…optavano per il viaggio a Barnet.
    L’atmosfera non sara’ poi la stessa, Underhill era il tipico stadio che sognavo sin da ragazzino quando giocavo al Subbuteo. The Hive sara’ invece l’ennesimo esempio di come il calcio sia cambiato….ma non il sottoscritto, ancora affascinato e infatuato da quello che era il calcio inglese con gli stadi a ridosso al campo e le sue terraces.
    Spero tutto ok, tu e le tue ragazze. Un abbraccio,

    1. Per me questo trasferimento segnera’ l’inizio della fine per il Barnet, spero di sbagliarmi. Un abbraccio a te e famiglia. Sempre che sarebbe bello vedersi per andare a vedere una partita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...